Regolamento Alpago Sky Super 3

Alpago Sky Super 3 2018 - Il Regolamento della 18,8 km

Il logo dell'Alpago Sky Super 3Art. 1 ORGANIZZAZIONE
La Pro Loco di Chies d’Alpago e lo S.C. Dolomiti SkiAlp con  il Comune di Chies d’Alpago e tutte le associazioni riportate nel pieghevole e nella locandina pubblicitaria,  organizzano per venerdì 10 agosto 2018 la 6^ edizione della “Alpago Sky Super3”, gara di corsa in montagna  con percorso in ambiente alpino. Di seguito l’Organizzazione di gara verrà denominata C.O.

Art. 2 INFORMAZIONI GENERALI 
La Alpago Sky Super3 è una corsa a piedi lungo i sentieri delle Prealpi dell’Alpago, di circa 18,8  km e 1.850 metri di dislivello positivo e 3.630 m complessivi,  con partenza venerdì 10 agosto 2018 alle ore 8,45 da Piazza Roma in Lamosano e arrivo a Chies d’Alpago in Piazzetta Belvedere

Art. 3 REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
Per la partecipazione è necessaria esperienza di montagna, assenza di vertigini, ottimo allenamento, abbigliamento adeguato con obbligo di certificato medico-sportivo valido.

Art. 4 ISCRIZIONE
a) Requisiti di iscrizione 
Possono iscriversi gli atleti maggiorenni in possesso di certificato medico sportivo per l’attività agonistica (vedi art. 5), valido almeno fino al 10 agosto 2018, mentre per gli atleti minorenni serve la liberatoria di un genitore oltre al medesimo certificato d’idoneità sportiva. Non saranno accettati atleti che stanno scontando squalifiche per uso di sostanze dopanti.
b) Modalità di iscrizione
Le iscrizioni, sul sito della manifestazione,  apriranno sabato  09 giugno 2018 e saranno a prezzo agevolato di  25€ fino a lunedì 16  luglio ma saranno considerate valide solo se accompagnate dal relativo bonifico bancario con nominativo dell’atleta.  Da martedì 17 luglio fino a mercoledì  08 agosto al prezzo di 30€.
L’eventuale iscrizione dal 09 agosto alla mattina stessa della gara come pure il pagamento ritardato della quota, avrà un aggravio di € 5 (costo quindi di 35€) e non è garantito il gadget nell’eventualità ci fossero già 200 iscritti partenti.
c) Quota di iscrizione va versata tramite bonifico bancario al SC Dolomiti Ski-Alp a.d. presso la Banca PREALPI di Belluno, IBAN: IT97M 08904 11900 0110 0000 4294 indicando il nominativo dell’atleta iscritto o dei vari atleti se è cumulativo.
Non è previsto il rimborso della quota di iscrizione ma è possibile cedere il pettorale ad atleta diverso concordando con il C.O. l’eventuale disponibilità e differenza di quota.
La quota di iscrizione saldata al momento del ritiro del pettorale la mattina della gara avrà un costo fisso di € 35. L’ufficio gare è posto a Lamosano in Via Salita Castello presso il check-point turistico             
L’iscrizione da diritto a:
. pettorale di gara
. assistenza e ristori lungo il percorso
. doccia all’arrivo con bus navetta (2,5km) e trasporto borse partenza-arrivo
. buono pasto completo (1° - 2° -  contorni - acqua)
. 2 gadget ricordo  della manifestazione ai primi 200 iscritti, 1 solo gadget dal  201° iscritto pagante.                                                                                                    
. premiazioni come da tabella  – 10 assoluti maschili e 5 femminili con rimborso spese in €
d) Annullamento 
In caso di interruzione e annullamento della gara per motivi atmosferici o per altre circostanze dettate da ragioni indipendenti dal C.O. nessun rimborso sarà dovuto ai partecipanti mentre l’annullamento preventivo vedrà il rimborso, per chi non desidera mantenere l’iscrizione per l’anno successivo, di 15€.

5 CERTIFICAZIONE MEDICA
Per gli atleti italiani è obbligatorio spedire via mail o fax una copia del certificato medico sportivo in corso di validità (con vidimazione dell’ULSS di riferimento) oppure esibirlo al ritiro del pettorale.  I certificati medici accettati sono quelli che rispondono al modello B1: atletica leggera, corsa, endurance e scialpinismo (escluso discesa libera). Non sarà consentita la partecipazione alla gara a chi presenterà soltanto la tessera di appartenenza a qualsiasi Società Sportiva senza però il personale certificato medico.

Art. 6 RITIRO PETTORALE E PACCO GARA
Le operazioni di ritiro pettorale e pacco gara avverranno presso l’ufficio gara  a Lamosano dalle 17,30 alle 19,30 di giovedì 9 agosto e poi dalle 6,45 alle 8,15 di venerdì 10 agosto.
Il pettorale sarà consegnato esclusivamente dietro presentazione al C.O. di un documento di identità e copia del certificato medico se non già inviato via mail o fax.

Art. 7 PARTENZA
Alle 08,45 sarà dato il via sempre in Piazza Roma a Lamosano; è attivata dalle ore 7,00  la  raccolta/trasporto borse per l’arrivo  a Chies d’Alpago zona campo sportivo Comunale dove ci sono le docce.

Art. 8 PERCORSO 
Il tracciato dell’ Alpago Sky Super3 percorre l’itinerario: Lamosano (piazza Roma - passerella) q. 635m. - Alpàos - San Martino - La Posta - Moda di sopra - Roncadìn – Casòn Crosetta - Casera Venàl - Le Vàl (sentiero CAI n. 934) - Forcella Venàl - Cima M. Venàl q. 2.212m. - sentiero CAI n. 928 – bivacco Toffolòn - sentiero CAI n. 979 - Casera Antànder - Col Piàn - Tamèra - Irrighe (Narnei) - Molini - campo sportivo – Chies (piazzetta Belvedere) q. 703m.
Per un totale di circa 18,8  km e 1.850 metri di dislivello positivo mentre i metri complessivi sono 3.630 circa. Per ragioni di sicurezza è posto un cancelletto orario circa al km 7,2 a quota 1.520mslm in località “le Val” circa 1km dopo la Casera Venal.
In caso di maltempo o di impraticabilità della salita alla cima del Monte Venàl è previsto l’utilizzo del percorso alternativo  (fatto nel 2016).
I chilometri non sono segnati ma la cartina altimetrica contiene tutte le informazioni. I concorrenti dovranno rispettare rigorosamente il percorso di gara opportunamente segnalato evitando di prendere scorciatoie o tagliare tratti del tracciato, pena la squalifica immediata. L'allontanamento dal percorso ufficiale, oltre a comportare la squalifica, avverrà ad esclusivo rischio e pericolo del concorrente.
Nei brevi tratti urbani (San Martino, Irrighe e Molini) è obbligatorio rispettare il Codice della strada.

Art. 9 SICUREZZA E CONTROLLO 
Sul percorso saranno presenti addetti dell’organizzazione in costante contatto con la base. L’ambulanza con personale paramedico stazionerà  in zona partenza a Lamosano fino alle ore 10,00 e poi si trasferirà  all’arrivo a Chies dove sarà presente anche il medico. Lungo il tracciato saranno istituiti dei punti di controllo, gli addetti dell’organizzazione controlleranno il corretto transito degli atleti.

Art. 10 AMBIENTE 
I concorrenti dovranno tenere un comportamento rispettoso dell'ambiente alpino, evitando in particolare di disperdere rifiuti, raccogliere fiori o molestare la fauna. Chiunque sarà sorpreso ad abbandonare rifiuti lungo il percorso sarà squalificato dalla gara e incorrerà nelle sanzioni previste dai regolamenti comunali.

Art. 11 METEO 
In caso di fenomeni meteo importanti (nebbia fitta, forti temporali), l’organizzazione si riserva di effettuare, anche all’ultimo istante o durante lo svolgimento della gara, variazioni di percorso in modo da eliminare potenziali pericoli o condizioni di forte disagio per i partecipanti. Le eventuali variazioni saranno comunicate ai partecipanti e segnalate dagli addetti. L’organizzazione si riserva il diritto/dovere di sospendere o annullare la gara nel caso in cui le condizioni meteorologiche mettessero a rischio l’incolumità dei partecipanti, dei volontari e pure dei soccorritori.

Art. 12 MATERIALE OBBLIGATORIO 
È obbligatorio avere con sé, per tutta la durata della gara, il seguente materiale: 
. pettorale di gara portato sul petto e visibile durante tutta la durata della corsa
. abbigliamento e calzature  adeguate
È consentito l’uso dei bastoncini ma chi ne fa uso deve portarli dall’inizio gara al traguardo, pena la squalifica – E’ consigliata vivamente un’adeguata autonomia idrica dal km 5,7 (Cason  Crosetta)  al km 11,5 (bivacco Toffolòn).

Art. 13 SQUALIFICHE E PENALITA’
È prevista l’immediata squalifica, con ritiro del pettorale di gara, per le seguenti infrazioni:
- mancato passaggio ad un punto di controllo
- taglio del percorso di gara e non rispetto dei canali di passaggio obbligatori nella salita finale al    Monte Venàl
- abbandono di rifiuti sul percorso (in caso di rottura dei bastoncini possono essere dati al primo controllo)
- utilizzo di mezzi di trasporto in gara

Art. 14 TEMPO MASSIMO, CANCELLI ORARI, RITIRI
Il tempo massimo per giungere all’arrivo è di 5 ore e 30’ (ore 14.15). È previsto un "servizio scopa" che percorrerà il tracciato seguendo l'ultimo concorrente in modo che eventuali infortunati non rimangano senza assistenza. 
È istituito un solo cancello orario posto al km 7,5 circa al punto di controllo  12 in località  Le Vàl (sentiero CAI 934 - salita al Monte Venàl) a quota 1.580m circa;  tale tempo è fissato in 1h 45’ dalla partenza (ore 10,30 se l’orario sarà rispettato) per entrambi i generi. Gli addetti alla postazione 12 riaccompagneranno a ritroso fino a intersecare il tracciato della “camminata  nella natura”. Da qui gli atleti dovranno seguire tale percorso fino a Molini dove potranno poi riunirsi alla gara lunga per arrivare a Chies per le docce e il ristoro con il recupero del proprio vestiario.

Art. 15 RISTORI 
Sono previsti 3 ristori lungo il percorso (San Martino al 2,2km -  Roncadin al 4,6km e Casera Antander al 13,9km ) con ulteriori  6 punti acqua (Alpaos al 1km -  La Posta al 3km – Cason Crosetta al 5,7km – bivacco Toffolon al 11,5km -  Tamera  al 15,7km – Molini  al 18km).    ATTENZIONE: sul  tratto dal km 6 (Casone Crosetta a q 1.150) fino al km 11,5 (bivacco Toffolon a q. 2.000 circa) non c’è possibilità alcuna  di rifornimento d’ acqua.

Art. 16 PREMI
Ci saranno 2 gadget per i primi 200 atleti iscritti mentre dal 201° al 300° il gadget sarà unico. Sono previsti dei rimborsi spesa in €, come da tabella riportata nel sito della gara, ai primi 10 maschi assoluti e alle prime 5 donne; tutte le altre 2 categorie, master over 50 e giovani under 23, categorie saranno poi premiate con materiale offerto dalla ditta SCARPA Spa.

Art. 17 DIRITTI DI IMMAGINE 
Con l'iscrizione, i concorrenti autorizzano l'organizzazione all'utilizzo gratuito, senza limiti territoriali e di tempo, di immagini fisse e in movimento che li ritraggano in occasione della partecipazione all’ Alpago Sky Super3

Art. 18 DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITA’ 
La volontaria iscrizione e la conseguente partecipazione alla corsa indicano la piena accettazione del presente regolamento e delle modifiche eventualmente apportate. Con l’iscrizione, il partecipante esonera il C.O. da ogni responsabilità, sia civile che penale, per danni a persone e/o cose da lui causati o a lui derivati.