La serata

SOPRAVVIVERE A SE STESSI. LIBERI DAL CANCRO.
Venerdì 29 aprile a Farra d’Alpago il libro di Maria Pia Gallo e Massimo Tosini sarà presentato nel Bellunese in un dibattito tra pubblico e autori.

Una serata per riflettere e affrontare un tema importante: il cancro. Venerdì 29 a Farra d’Alpago nella palestra comunale Silvano Cavallet modererà alle 20.30 un dibattito pubblico con Maria Pia Gallo e Massimo Toscini, autori di “Sopravvivere a se stessi: libertà dal cancro”.

Ad arricchire la serata ci sarà anche la testimonianza di Carla Pra Baldi, presidente dell’Ados (Associazione donne operate al seno) di Belluno. Il Comitato “Alpago 2 ruote & solidarietà”, assieme alla Comunità montana locale e al Comune di Farra e al circuito delle biblioteche bellunesi è tra i promotori dell’evento.

In Italia ogni giorno vengono fatte circa 600 diagnosi di cancro e quotidianamente altrettante famiglie iniziano un percorso difficile, pieno di ostacoli, dolore e sofferenza.

La medicina ha fatto e continua a fare passi straordinari sul versante della cura.

Per Maria Pia Gallo e Massimo Tosini è tempo di andare oltre la prospettiva biomedicale, per passare ad una visione olistica che permetta al sistema sanitario di prendersi cura della persona e non solo della malattia.

Gli autori rodigini propongono una rivoluzione culturale per approdare ad una sanità empatica in forza della quale ciascuno, che si tratti di un malato o di un professionista, acquisisca gli strumenti per osservare la stessa esperienza, ma con gli occhi dell’altro.

Orientare lo sguardo in un'altra direzione è la “conditio sine qua non” per promuovere nuovi e più appropriati comportamenti organizzativi da parte del personale Ulss e dei volontari, a supporto dei malati.