Gli ospiti

Giovanna Troldi, classe 1968, è stata per quasi 30anni una delle protagoniste assolute dello sport al femminile. Ha esordito come pattinatrice a rotelle, dove in 22 anni di onorata carriera ha conquistato un titolo mondiale, 8 europei e 12 tricolori. Nonostante gli ottimi risultati ottenuti sui pattini nel 1995 decide di cambiare strada ed approda al ciclismo, scelta dettata dal fatto che il pattinaggio non rientra tra le discipline olimpiche. Tre mesi dopo l’esordio Giovanna Troldi ottiene la prima vittoria ai campionati nazionali su pista. E da lì un susseguirsi di risultati importanti: 10 ori .....

Vincenzo Maenza, Loris Stecca, Claudio DesolatiLorenzo Amoroso, Marco Gori, Alberto Malusci, fanno tutti parte della Nazionale Italiana Calcio Olimpionici, squadra di personaggi olimpionici creata per raccogliere fondi da destinare ad associazioni, enti, ecc. La nascita dell’Associazione ha avuto luogo allorquando uno dei campioni olimpionici (Maurizio Stecca), improvvisamente, durante un controllo medico di routine è venuto a conoscenza di essere affetto da una rara forma di malattia (i casi in Italia non superano le 150 persone colpite). La malattia è meglio conosciuta con la sigla E.P.N., che significa Emoglobinuria Parossistica Notturna. Chiunque, sentendo questa definizione, sarebbe caduto dalle nuvole, ed è per questo che, Maurizio Stecca, ha voluto, giustamente, conoscere tutto ciò che girava attorno a questo mondo sconosciuto e per il quale, tra l'altro, la scienza non ha ancora trovato rimedio. Si tratta in poche parole, di una specie di leucemia; il paziente colpito, infatti, si sente debilitato per la mancanza di globuli rossi ed è costretto a ricorrere a continue ....

Marco Gori

Marco Gori è nato a Firenze il 13 Febbraio 1965. La sua carriera agonistica lo porta ad esordire in serie A a soli diciotto anni con la maglia della Fiorentina. Dopo diversi campionati nelle categorie minori (Rondinella e Perugina) ritorna a calcare la massima serie nelle file dell’Ascoli nel campionato 1989/90. Gli anni seguenti è impegnato con l’Empoli, il Mantova, la Turris, il Pavia, l’Olbia e il Savona, squadra con la quale chiude a 34 anni la sua carriera agonistica. 

Alberto Malusci è nato a Pistoia il 23 giugno 1972. Era una promessa del calcio italiano, ma non ebbe molta fortuna. Inizia la sua carriera con la Fiorentina dove gioca per 8 campionati, di cui uno in serie B. In maglia viola totalizza oltre 100 presenze (la prima che segna anche l'esordio in Serie A il 22 ottobre 1989 contro la Sampdoria) mettendo a segno 4 reti di cui due in B. Nel 1996-97 emigra in Francia passando al Marsiglia. Con i transalpini gioca praticamente una sola stagione perché ad ottobre del 1998 viene ceduto in prestito al Foggia che milita in serie B. A fine campionato ...
 
 
 

Lorenzo Amoroso è nato il 28 giugno 1971 a Bari. Nel quartiere di Palese, crebbe calcisticamente nel settore giovanile dell'AS Bari ed esordì in prima squadra nel 1988-1989, in Serie B, raccogliendo 3 presenze in quella stagione. Debuttò in Serie A l'8 ottobre 1989 in Inter-Bari 1-1. In massima divisione collezionò tre presenze nel 1989-1990 e cinque nel 1990-1991 (un gol), prima di diventare titolare nel 1993-1994, in serie cadetta. Nel 1994-1995 giocò un'altra ...  

Loris nasce a Santarcangelo di Romagna il 30 marzo 1960. Vocazione pugile. Dopo una buona carriera fra i dilettanti, culminata nel titolo italiano dei pesi piuma, debutta fra i professionisti nel 1980. Già un anno dopo è campione nazionale dei piuma e nel 1983 conquista il titolo europeo. Nel 1984 è campione del mondo dei supergallo WBA, ma poi viene sconfitto due volte da Victor Callejas, la seconda nel 1985, e decide di ritirarsi. Il 17 dicembre 1988 però a Sassari batté per ko tecnico Alvarez e si disse pronto per l'allora neonato mondiale WBO dei supergallo, contro Gervacio. Il 31 gennaio 1989......

Nato a Genk, in Belgio, il 24 gennaio 1955 da un emigrante italiano, è un ex calciatore cresciuto calcisticamente nelle giovanili del Genoa, dove in coppia con Pruzzo formava un micidiale tandem d’attacco. Passato alla Fiorentina, ha vinto per due volte il prestigioso torneo di Viareggio. A soli 17 anni ha esordito in serie A con la maglia della Fiorentina, disputando 10 campionati (152 presenze in campionato con 43 reti). Nel 1974 ha vinto la Coppa Italia. Nel corso della sua carriera ha vestito la maglia azzurra di tutte le giovanili e della nazionale militare. Sfortunatamente  ...... 

“Pollicino”, all’anagrafe Vincenzo Maenza, re della lotta greco-romana, è un piccolo grande uomo, un campione di valore assoluto, emerso in uno sport decisamente poco popolare, fatto di enormi sacrifici quotidiani, assolutamente non ripagati dagli scarsi guadagni che ne derivano. Almeno una volta ogni quattro anni, però, in occasione delle kermesse olimpiche, anche le discipline cosiddette “minori” godono finalmente di una degna vetrina e Maenza è riuscito a sfruttarla nel migliore dei modi, cogliendo, negli anni Ottanta, uno straordinario bis a cinque cerchi. La sua è una bella storia di fatica, sofferenza e abnegazione. Subito dopo la nascita, avvenuta ad Imola il 2 maggio 1962, Vincenzo viene ......