DAL GIRO DEL LAGO DI SANTA CROCE 25 MILA EURO ALLE ASSOCIAZIONI “CUCCHINI” E “VIA DI NATALE”

Mercoledì 14 dicembre la consegna da parte del presidente del Comitato Alpago 2ruote&solidarietà, Ennio Soccal. «È l’inizio di un percorso di condivisione e di crescita».

La consegna del ricavato del Giro del Lago di Santa Croce 2016 alle associazioni Via di Natale e Cucchini

































25.536 euro. È questo l’importo complessivo dei due assegni (12.768 più 12.768 euro) che questa mattina Ennio Soccal, presidente del Comitato Alpago 2ruote&solidarietà, ha staccato e donato a due associazioni impegnate in maniera intensa nell’aiutare le persone che soffrono,  l’associazione “Via di Natale” di Aviano, rappresentata dal consigliere Antonio Barattin, e l’associazione “Cucchini” di Belluno, rappresentata dal presidente Vittorio Zampieri. Si tratta del ricavato del Giro del Lago di Santa Croce, l’iniziativa per ciclisti e podisti svoltasi lo scorso 21 agosto in Alpago (Belluno) e partecipata da 3.648 concorrenti.

«Il ricavato è il frutto delle quote di iscrizione (7 euro a testa ndr), cifra che possiamo consegnare interamente in beneficienza perché le spese dell’allestimento della manifestazione sono interamente coperte dagli sponsor e dal lavoro dei volontari» spiega Soccal. «Quest’anno abbiamo diviso il ricavato a metà, donandolo a due associazioni la cui finalità è similare: dare una mano a chi soffre e sostenere coloro che, medici, infermieri o volontari, svolgono un lavoro straordinario e spesso oscuro a favore dei malati terminali o oncologici, l’associazione “Via di Natale, con la quale collaboriamo da sempre, e l’associazione “Cucchini”. Entrambe vivono esclusivamente di donazioni di privati».

L’ associazione pordenonese “Via di Natale” è la realtà che gestisce la Casa “Via di Natale”, struttura nata per dare assistenza ai malati terminali oncologici del locale “hospice” e ospitalità gratuita ai familiari dei malati ricoverati presso il noto Centro di Riferimento Oncologico di Aviano, ma anche ai pazienti oncologici in terapia ambulatoriale. L’ associazione Cucchini, la realtà bellunese che dal 1989 fornisce, attraverso una estesa rete di volontari, assistenza ai malati gravi ed ai loro familiari e che è  composta da un’equipe multidisciplinare con specifica preparazione nella terapia del dolore e cure palliative.

«Più la solidarietà si amplia tanto più è efficace»ha detto ancora Soccal. «In questo 2016 abbiamo iniziato una collaborazione che avrà degli sviluppi su tutto il territorio per cercare di rispondere sempre più e sempre meglio alla domanda di chi soffre. Ci piacerebbe proporre, per il 2017, un convegno sulla terminalità. Naturalmente, riproporremo il Giro del Lago: l’appuntamento è per domenica 20 agosto».

Stampa Chiudi finestra