SABATO 13 OTTOBRE AL VIA L'EDIZIONE N. 17 DI CHIES E LE SUE MONTAGNE

Chies e le sue montagne: il logo 2018Comincia sabato 13 ot­tobre, presso lo "stalon" di pian Formosa, alle ore 16, la rassegna «Chies e le sue montagne». L'edizione di quest'anno è la numero 17. L'atto di inizio è un con­vegno intitolato «Il ruolo e le potenzialità passate e attuali dell'istituzione re­goliera nella salvaguardia e nella valorizzazione del paesaggio e dell'ambiente montano». Intervengono l'ex presidente delle Regole d'Ampezzo Ugo Pompanin, Giovanni Viti, Mauro De Osti rappresentante della Regione Veneto, Elisa To­masella.

Domenica 14 ottobre la mattina è impegnata con la festa della Smontagnada: pecore e agnelli dell'Alpa­go, asini, mucche e cavalli scenderanno dalle malghe accompagnati dagli alleva­tori, dalla Banda comunale e dai giovani del Bassanello.

Alle ore 16 il focus si sposta in teatro, sempre a Chies, con il concerto del pianista e compositore bel­lunese Paolo Fornasier, in­titolato «Echi montani»: il ricavato del concerto andrà al restauro della preziosa tela che verrà inaugurata domenica 28 ottobre presso il santuario di Irrighe.

Alle 17,30, in sala frazio­nale, inaugurazione della mostra fotografica «Racconti di guerra: i segni dell'uomo nelle terre alte», un omag­gio a Mario Rigoni Stern promosso dal Cai dell'Alpa­go. La mostra sarà aperta i venerdì pomeriggio dalle 17 alle 20.30 e sabati e dome­niche dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 20.30,

Martedì 16 ottobre, «Chies e le sue montagne» incontra i giovani delle scuole. Presso le scuole me­die di Lamosano, a partire dalle 8 del mattino, si tiene l'edizione bellunese della Giornata internazionale per l'insegnamento del massag­gio cardiaco «World restart a heart day», a cura del perso­nale Ulss 1 Dolomiti.

Quella sera, all'osteria «All'Olimpo» di Irrighe, si tiene l'incontro «La mon­tagna vista dalle donne»: l'esplorazione invernale delle Marmarole con Silvia Moser, campionessa di Fre­eride. Venerdì 19 ottobre, presso la sala polivalente di Lamosano, la "coppia di alpinisti" Elisa De Battista e Francesco Barattin rac­conteranno l'ascesa ai 5895 metri del Kilimangiaro, in Tanzania.

Sabato 20 otto­bre, ritrovo alle 8 a pian Formosa per la giornata in­titolata «La montagna mera­viglia del creato»; alle 10,30 sarà celebrata da don Ri­naldo Ottone la Santa Mes­sa ai 2020 metri di forcella Antander; alle 13 sarà pos­sibile pranzare a pian For­mosa, dietro prenotazione al 349.86.59.594.

Domenica 21 ottobre, al museo di storia naturale di Chies, i geologi Nadia De Nardi e Luca Dal Paos raccontano «La terra sotto di voi: la geologia della conca dell'Alpago».

Mercoledì 24 ottobre a Funes, presso il bar «Giot­to e Nenè» viene raccontata la salita ai 3045 metri del Fritz Roy, in Patagonia, con la "coppia di alpinisti" Alice Lazzaro e Giovanni Zacca­ria.

Sabato 27 ottobre, presso la struttura polifunziona­le di San Martino, viene raccontata la salita a tut­ti i 14 ottomila della terra con Nives Meroi e Romano Benet. La serata ha un in­gresso a pagamento di 5 curo. Durante la serata, le amministrazioni dell'Alpago consegneranno un riconosci­mento a Stefano Dall'O per la trasmissione «Quaderni dell'Alpago».

Conclusione domenica 28 con due appuntamenti: alle 11, presso il santuario mariano di Irrighe, viene presentato il restauro di un dipinto del XVII secolo, a cura della fondazione «Silla Ghedina» e delle associazio­ni alpagote. Diego Masutti, violinista, e Laura De Silva, soprano, accompagneranno con le loro note il momento. Dopo un'ora, alle 12, vie­ne inaugurata e benedetta la "panchina rossa" contro il femminicidio, proposta dal, lo Spazio giovani di Chies; presenzierà il sindaco di Inverno e Monteleone (Pv) Enrico Vigilati, rappresen­tante degli Stati generali delle donne.
Stampa Chiudi finestra