Il Giro del Lago

Giro del Lago di Santa Croce. In 3.503 a correre e pedalare a favore della “Via di Natale”

La partenza dei podisti al Giro del Lago di Santa Croce 2015Nonostante il tempo incerto, è stata grande la partecipazione all’evento proposto dal Comitato Alpago 2ruote&solidarietà. Appuntamento rinnovato al 21 agosto 2016.  

Alpago (Belluno), 16 agosto 2015 – Sono stati 3.503, domenica 16 agosto,  i partecipanti alla 21.ma edizione del Giro del Lago di Santa Croce, l’evento dedicato a ciclisti e podisti che ha come obiettivo la raccolta di fondi per sostenere l’attività dell’Associazione pordenonese “Via di Natale”, la realtà che gestisce la Casa “Via di Natale”, struttura nata per dare assistenza ai malati terminali oncologici del locale “hospice” e ospitalità gratuita ai familiari dei malati ricoverati presso il noto Centro di Riferimento Oncologico di Aviano.

Non è stato battuto il record stabilito lo scorso anno (4.031 concorrenti) ma la partecipazione è stata importante, in linea con quella che è la tradizione del Giro del lago. Del resto, le condizioni meteo sono state incerte per tutta la vigilia e anche nella mattina della gara: ciò nonostante, in tantissimi hanno voluto essere presenti, per una giornata di sport, socialità e solidarietà lungo i 17,4 chilometri con partenza e arrivo a Puos, passando per Farra, Pojatte, Santa Croce, La Secca e Bastia, e approdo finale in centro a Puos dove la Pro Loco ha allestito il tendone per il pranzo e dove c’era una mini expo con stand del volontariato locale.


La partenza dei ciclisti al Giro del Lago di Santa Croce 2015Oltre 400 i podisti al via, il resto ciclisti. E diversi sono stati anche i protagonisti in handbike. Tra essi, Roberta Amadeo, presidente nazionale Aism (associazione italiana sclerosi multipla) e campionessa italiana di handbike. «Dopo la partecipazione del 2014 ho voluto essere presente anche quest’anno perché il Giro del lago è davvero una bella manifestazione» ha detto Amadeo. «E anche per continuare a dimostrare che lo sport, anche se si è su una carrozzina, si può fare. E fa stare bene».

Soddisfatto il presidente del Comitato Alpago 2ruote&solidarietà. «Nonostante il meteo ci abbia tenuti nell’incertezza fino all’ultimo, abbiamo avuto 3.503 concorrenti, un numero davvero importante. I 5 euro di ogni iscrizione andranno alla “Via di Natale”: nei prossimi mesi, così, consegneremo alla struttura pordenonese, che vive esclusivamente di donazioni private, 17.515 euro» afferma Ennio Soccal. «Voglio ringraziarli uno ad uno: sono loro i veri vincitori del Giro del Lago, evento che non ha classifiche ma che vuole dare una mano a chi è in difficoltà. Un grazie anche i numerosi volontari, alle istituzioni e agli sponsor che rendono possibile tutto ciò».


Ciclisti al Giro del Lago di Santa Croce 2015L’appuntamento è rinnovato al 21 agosto 2016. Prima, però, ci sarà la consegna del contributo alla “Via di Natale”. A questo proposito Soccal ha una proposta. «Vorremmo che questo momento diventi un’ opportunità di condivisione e conoscenza di un’associazione che non dà solo assistenza ai malati e ai loro familiari ma fa si occupa anche di ricerca, offrendo oltre 150 mila euro ogni anno in borse di studio sia al Cro di Aviano sia alla fondazione Mario Negri» spiega il presidente del Comitato Alpago 2ruote&solidarietà. «Perciò invitiamo coloro che volessero essere presenti a darci la propria disponibilità, scrivendoci a info2ruotealpago.it.».

Alcune fotografie e video del Giro del Lago 2015 saranno a breve disponibili sul nostro sito internet e sul relativo profilo Facebook. Nei prossimi giorni, inoltre, l’emittente Telebellunodolomiti trasmetterà uno speciale. Per il dettaglio delle programmazioni: www.telebelluno.it

 

Giro del Lago di Santa Croce 2015

La locandina del Giro del Lago di Santa Croce 2015