TOP
Image Alt

Dal Giro del Lago oltre 35 mila euro donati a chi soffre

  /  2019   /  Dal Giro del Lago oltre 35 mila euro donati a chi soffre

Dal Giro del Lago oltre 35 mila euro donati a chi soffre

L’incasso dell’evento diviso tra la Cucchini e la Via di Natale

(Gazzettino di Belluno – 18.12.2019) ALPAGO. E’ un maxi regalo di Natale, quello riservato dal Comitato Alpago 2 ruote e solidarietà all’Associazione Cucchini e alla Via di Natale. Alle due associazioni sono andati 17.671,5 euro ciascuno, 35.343 euro complessivi frutto della 25ma edizione del Giro del Lago di Santa Croce e consegnati ufficialmente ieri.

Il successo raccolto anche quest’anno dalla manifestazione, che ad ogni appuntamento richiama migliaia di appassionati da tutto il Veneto e non solo, si è trasformato in un dono generoso per le due realtà a contatto con i malati.

Entrambe i sodalizi benefici, infatti, sono da anni impegnati nell’assistenza ai malati oncologici e nel supporto ai loro familiari con servizi di vario tipo e con la messa a disposizione di ausili.

«E il modo migliore per chiudere quest’annata così intensa che ci ha visto celebrare, con una partecipazione mai vista, l’edizione del quarto di secolo – ha affermato Ennio Soccal, presidente del Comitato Alpago 2 ruote & solidarietà ieri mattina, nella sede della Cucchini, nel consegnare l’assegno a Paolo Colleselli, presidente dell’associazione, e ad Antonio Barattin, rappresentante della Via di Natale -. Grazie è la parola che voglio dire a ognuno dei partecipanti, arrivati da diverse regioni italiane, a ognuno dei tanti volontari che hanno collaborato al Giro del Lago e agli sponsor, grazie al sostegno dei quali riusciamo a devolvere l’intero ricavato delle iscrizioni a Cucchini e Via di Natale. Siamo già al lavoro per l’edizione del 2020, domenica 16 agosto».

L’evento quest’anno aveva registrato il record assoluto di partecipazione. Ai blocchi di partenza, infatti, si era presentato un mare colorato di persone in sella a biciclette, ma anche podisti e pattinatori: 5.049 in tinto, arrivati anche da lontano. Tra loro atleti, giovani, famiglie, bambini, associazioni sportive e anche animali sistemati nei cestini delle biciclette.

Commosso e grato per il dono Paolo Colleselli, presidente della Cucchini, associazione con cui il Comitato collabora da anni. «Un ringraziamento davvero sentito agli organizzatori del Giro – le sue parole -. Assistenza, consegna degli ausili e formazione sono i pilastri della nostra attività, attività resa possibile dalle tante donazioni, come quella del Giro del Lago. All’orizzonte c’è poi un ulteriore progetto con Cariverona e la collaborazione di Ulss e Sersa, oltre all’inaugurazione del nuovo magazzino. Promuoveremo nelle case di riposo un’opera di sensibilizzazione rispetto alle attività legate alle cure palliative». (atr)